17/09/2018

Le truffe online che non immagini: come riconoscerle


le_truffe_online_che_non_immagini__come_riconoscerle_
I truffatori sono ovunque, soprattutto online, e le truffe sono sempre in aggiornamento per far cadere nella trappola più gente possibile. Eccone alcune di cui forse non conosci l’esistenza
 
I criminali e i truffatori si evolvono e cercano metodi sempre più nuovi e innovativi per spillare soldi e dati ad un ingenuo malcapitato. Con l’era del web, il loro lavoro è anche più facile. 
Ormai è abitudine cancellare mail sospette, denunciare tentativi di phishing, stare attenti ai messaggi che ci chiedono dati e credenziali. Eppure, non è raro ascoltare racconti di persone che sono cascati con tutte le scarpe in truffe che non avrebbero mai pensato potessero esistere. 
Vediamo quali sono le nuove truffe online che non immagini!
 

Ecco come i truffatori ingannano le persone

I più informati, ormai, conoscono le truffe online più famose e se ne tengono alla larga. Per questo motivo, i truffatori ne inventano sempre di nuove, tanto da prendere alla sprovvista anche i più attenti. 
Quali sono le truffe meno famose a cui devi fare attenzione?

1. La truffa sentimentale

Detta anche “romantic scam”, la truffa sentimentale è una tra le più subdole ma efficaci truffe online, che trova terreno fertile in social network come Facebook, Skype o siti di incontri. 
Solitamente si riceve un messaggio da parte di uno sconosciuto o una sconosciuta, solitamente stranieri. Se uomo, si tratterà di un vedovo con figli adolescenti che come lavoro sarà un militare in missione di pace. Se donna, è russa o dell’Europa dell’est, giovane e bella. Ovviamente, sono entrambe delle false identità. 
Di solito, il truffatore invia delle sue foto che sono sempre sfocatissime e di scarsa qualità, ma si dimostra impaziente di intraprendere una duratura storia d’amore. Dopo qualche giorno, sarà già innamorato pazzo della vittima. Una volta che riesce a instaurare un rapporto di fiducia, ecco che arrivano le prime richieste di denaro che partono da un minimo di 500 euro, ad esempio per un nuovo computer così da non perdere i contatti o per un semplice viaggio in Italia per venirti a trovare, a 3000 euro per problemi di salute improvvisi che devono essere curati. La somma di denaro dovrà essere trasferita tramite bonifico bancario o attraverso Western Union, solitamente verso Londra o il Ghana. Ovviamente, una volta ricevuto il denaro, il truffatore farà sparire ogni sua traccia.
Per riconoscere una truffa del genere basta non fidarsi di chi invia foto quasi mai di qualità, spesso scaricate dal web e che scrive in un inglese sgrammaticato, copiato direttamente dal traduttore. Attenzione quando l’interlocutore parla con frasi fatte e fa moltissime domande ma non risponde mai a quelle che gli fai tu. 
Il truffatore potrebbe mostrarsi in webcam per ottenere la tua fiducia: chiedigli di fare dei movimenti ben precisi per essere sicuro che non siano immagini preregistrate. Inoltre, alla prima richiesta di denaro bisogna subito tagliare i ponti con il contatto. 

2. Il ricatto

La truffa sentimentale, a volte, può sfociare in situazioni più hard. Il truffatore chiede di vedersi via webcam e fa in modo di ottenere immagini compromettenti della vittima, per poi ricattarla di inviarle a tutti i suoi amici e parenti a meno che non paghi un riscatto.
Questo ricatto, ovviamente, si fonda sulla vergogna della vittima, terrorizzata che i suoi conoscenti possano vedere immagini così imbarazzanti. Se la vittima paga, il truffatore chiederà altri soldi facendo leva sulla sua debolezza. La soluzione più logica in questi casi è dimostrarsi indifferenti riguardo alle immagini hard e non cedere al ricatto. Dal canto suo, il truffatore non divulgherà mai le foto della vittima poiché non la potrebbe più ricattare e, inoltre, ci sarebbe la possibilità che i social network gli blocchino il profilo, anche se finto, e che incappi in reati perseguibili in tutto il mondo. Se la vittima si dimostra forte, il truffatore sceglierà vittime più facili. 

3. Il concorso a premi

Esistono falsi concorsi a premi che regalano oggetti costosi e molto desiderati come l’ultimo iPhone. Premendo un semplice pulsante, puoi vincere qualsiasi cosa e, a loro dire, dovrai pagare solo le spedizioni, magari di pochissimi euro. Ed ecco che, al momento del pagamento, verranno chieste alla vittima tutti i dati della carta di credito. Mai fidarsi!

4. La truffa nigeriana

Una truffa molto vecchia ma, purtroppo, ancora efficace che consiste in una mail da parte di un nobile, politico o riccone proveniente dalla Nigeria, che chiede aiuto per recuperare una grossa somma di denaro, bloccata per motivi vari. Molto spesso, queste mail sono corredate da documenti d’identità falsi che provano a rendere tutto più credibile. Il truffatore chiede alla vittima di anticipare piccole somme di denaro per risolvere questioni legali e promette molti soldi in cambio. 

5. Finte prenotazioni d’albergo

Sembra assurdo, eppure esistono anche delle false piattaforme di prenotazione per le camere di hotel. I truffatori costruiscono siti web assolutamente uguali a quelli associati ad alcuni hotel, con dettagli precisi riguardo alle camere e alle sedi amministrative. Per riconoscerli è importante osservare la URL e diciture ambigue riguardo alle prenotazioni. Inoltre, questi siti sono riconosciuti come “non sicuri” dai motori di ricerca.